gara-ciclistica-e-obbligo-di-fermarsi

Gara ciclistica e obbligo di fermarsi

“Coloro che circolano sulle strade sono tenuti a fermarsi all'invito dei funzionari, ufficiali ed agenti ai quali spetta l'espletamento dei servizi di polizia stradale, quando siano in uniforme o muniti dell'apposito segnale distintivo”.

cuffie-in-bici

Cuffie in bici

La sicurezza in bici non è mai troppa e finchè non potremo pedalare su strade deserte, disegnate esclusivamente per noi, dove lasciarci andare alla contemplazione, ci viene richiesta la massima attenzione alla guida, pronti a cogliere ogni segnale, visivo o auditivo, per prevenire situazioni di pericolo. Qualsiasi distrazione quando siamo alla guida di un veicolo può fare la differenza tra evitare o subire un incidente, considerato che in bici siamo la parte più vulnerabile della strada.

obblighi-per-la-sicurezza

Obblighi per la sicurezza

la frase più ricorrente dell’automobilista è “non l’ho visto”, possiamo affermare con cognizione di causa che in bici non si è mai troppo visibili, anche se talvolta vi è davvero poca rilevanza tra incidente e mancato utilizzo.

il-pirata-della-strada

Il pirata della strada

E’ senza dubbio il peggiore tra gli eventi sulla strada: rimanere vittime di un “pirata della strada”, ovvero di un automobilista che dopo aver causato l’incidete fugge senza prestare soccorso. Nella nostra casistica abbiamo dovuto registrare anche questo ma la bella notizia è che con le tecnologie moderne, telecamere, testimoni e attività di indagine delle forze dell’Ordine siamo riusciti ad individuare il “colpevole” il quale risponde non solo dei danni causati ma anche di ulteriori fattispecie di reato quali l’omissione di soccorso e, nei casi più gravi di “omicidio”!

buche-chi-paga-i-danni

Buche, chi paga i danni?

Oltre al danno segue in questi casi la beffa: le pratiche di risarcimento sono le più complicate, poiché ci troviamo dall’altra parte Enti (i custodi delle strade) che tendono a scaricarsi la responsabilità uno con l’altro, ponendo l’utente, vittima, in una situazione di totale confusione, al punto di farlo desistere dal proseguire nella sua vertenza: obiettivo raggiunto!

attenti-al-cane

ATTENTI AL CANE

Ogni proprietario di animali è tenuto alla loro custodia e a risarcire dei danni provocati a terzi dall’animale. È lo stesso principio che impone agli enti che gestiscono le strade l’obbligo di risarcire dei danni provocati ai terzi in conseguenza della cattiva manutenzione.

strisce-pedonali

Strisce pedonali

il ciclista è obbligato a scendere dalla bici, solo in alcuni casi. La confusione si giustifica in una norma che lascia libera l’interpretazione: l’art. 41 co. 15 del Codice della Strada infatti dispone che “In assenza di lanterne semaforiche per velocipedi, i ciclisti sulle intersezioni semaforizzate devono assumere il comportamento dei pedoni”.

ti-denuncio

Ti Denuncio

Un automobilista mi ha investito…è opportuno denunciarlo? Come devo fare? o il penale parte d’ufficio? Nel processo penale posso chiedere il risarcimento? Per il mio risarcimento meglio la strada del processo civile, penale o entrambi? Quali preclusioni e quali vantaggi?

nuovo-codice-della-strada

Nuovo codice della strada

L’annunciata riforma del codice della strada lascia l’amaro in bocca, almeno per i ciclisti, perché gli interventi che riguardano le due ruote, oltre ad essere insufficienti e risicati (nessun accenno a rotonde, tenere la destra fila indiana e tutte le situazioni di pericolo per i ciclisti), risultano oltremodo inapplicabili e peggiorativi rispetto alle attuali norme.

sorpasso-del-ciclista

Sorpasso del ciclista

Tutti gli elementi che pongono il ciclista in una situazione di estremo pericolo, facilmente evitabile con cautele che ne possano garantire un sorpasso “IN SICUREZZA”!

insidie-stradali-e-giuridiche

Insidie stradali e giuridiche

Ben più insidiosi delle buche della strada sono i trabocchetti cosparsi lungo il percorso di una pratica di risarcimento danni, con il rischio di aggiungere al danno la beffa di un mancato indennizzo e magari condanna alle spese!

i-5-peccati-del-ciclista

I 5 peccati del ciclista

Se dovessimo intervistare automobilisti emergerebbero cinque condotte intollerate e che generano discussioni su ciò che sia consentito o meno ai ciclisti quando viaggiano in fila per due o più, non percorrono le ciclabili (o ciclopedonali?) o pedalano contromano!

davide-rebellin

Davide Rebellin

Il tragico evento che ha visto vittima il nostro amico Davide ha scosso tutto il mondo del ciclismo, ma non solo, poiché il fatto è stato talmente violento da suscitare parole di cordoglio e rabbia diffuse, fino all’intervento del nostro Capo di Governo, Giorgia Meloni.

la-prova-della-ragione

La prova della ragione

Nel giudizio di responsabilità che ha per oggetto uno scontro tra veicoli (auto, moto, bici) la presunzione di eguale concorso di colpa, stabilita dall’alrt 2054 c.c. secondo comma, ha funzione sussidiaria, operando solo nel caso in cui non vi sia modo di accertare quale dei due veicoli abbia causato l’evento dannoso e di attribuire le rispettive responsabilità”.

multa-illegittima-al-ciclista

Multa illegittima al ciclista

Sempre più spesso ci troviamo ad affrontare verbali delle Forze dell’Ordine che sanzionano il ciclista a seguito di incidente. La cosa singolare è che una volta impugnati quei verbali per lo più risultano illegittimi e quindi vengono annullati, restituendo verità e giustizia al ciclista vittima. Il pregiudizio pare aver intaccato anche i verbali redatti da Autorità con la beffa per la vittima, che rischia di vedersi incolpata e senza risarcimento.

reati-contro-i-ciclisti

Reati contro i ciclisti

Verbali che multano ciclisti vittime di incidenti provocati da automobilisti distratti, maleducati e imprudenti, automobilisti che investono volontariamente ciclisti per futili motivi, provocando loro danni fisici rilevanti e spesso gravissimi, commenti nei social di odio dichiarato e spudorato, queste sono le casistiche raccolte negli ultimi mesi dalla nostra associazione Zerosbatti.

un-defibrillatore-per-la-vita

Un defibrillatore per la vita

La Patria Spa, l’istituto di vigilanza nazionale, è da sempre sensibile alle attività giovanili, infatti ha scelto di donare un defibrillatore alla società ciclistica GBJUNIOR TEAM gestita dall’ex professionista Gianluca Bortolami, una società che comprende varie categorie: dai più giovanissimi agli juniores oltre ad una squadra elite femminile.

attenti-al-cane

Attenti al cane!

Il cane risulterà di proprietà della signora residente nell’abitazione dal cui cancello carraio è schizzato il quadrupede pertanto dovrà rispondere di tutti i danni, con conseguenze civili e penali, ma in quali termini?

concorso-di-colpa

Concorso di colpa!

Con il ciclista accovacciato sul cofano dell’auto o sdraiato sull’asfalto, incredulo, inerme, mentre l’automobilista, evidentemente più arzillo, e meno ammaccato, improvvisa una difesa, sostenendo che il malcapitato ciclista andasse a velocità elevata, o stesse effettuando un sorpasso non consentito, o qualche altra manovra non ben definita ma certamente illegittima, perché “voi ciclisti siete tutti indisciplinati”.

se-cadi-per-una-buca

Se cadi per una buca

Buche, rotaie, sabbia, olio, feritoie, tombini, radici sono insidie nelle quali ogni ciclista prima o poi è incappato, con inevitabili cadute, spesso anche con effetti gravi o danni a ruote, forcelle e telai. Se è pur vero che mentre si pedala, come alla guida di qualsiasi veicolo, bisogna prestare la massima attenzione, è altrettanto vero che quest’obbligo riguarda l’attenzione al traffico e alla guida, poiché il ciclista, come il pedone, possa fare affidamento su condizioni della strada che non nascondano insidie e trabocchetti.

la-costituzione-di-parte-civile

La Costituzione di Parte Civile

La vittima di un incidente, ove subisca conseguenze fisiche (lesioni) ha sempre ripercussioni economiche, per la menomazione fisica, per le perdite di guadagno dovute al periodo di inabilità, per le perdite di chances.

tutela-legale-in-bici-in-5-punti

Tutela Legale in bici, in 5 punti

Oggi, se si parla di bicicletta, il primo pensiero corre al rischio e, per quanto siamo diventati visibili e protetti, nessuno di noi si sente mai troppo spensierato quando affronta strade da condividere con automobilisti distratti, indisciplinati e inconsapevoli della nostra esistenza.